TECNOLOGIE DEPURATIVE 

TIPO CHIMICO-FISICO  
Dove è possibile lo scarico degli effluenti  

   Decantatore Prodotti Chimici Affinamento

WWT - Sequenza tipica 

 

Reattori e Sedimentatori

 


 

Filtrazione

 
CAMPI DI APPLICAZIONE
T.F.
Depurazione
Riuso
Purificazione

 

L’impianto di trattamento acque reflue, progettato da ECOTEAM, ha lo scopo di trattare i reflui provenienti dal processo produttivo per renderli idonei allo scarico nel corpo recettore.

Lo scarico, in corpo recettore, può avvenire in:

  • Corpo superficiale, quale fiume, lago, mare
  • Fognatura, che prevede un sistema di canalizzazione che porta il refluo trattato ad un impianto centralizzato, generalmente di tipo biologico 
  • In superficie, quale il terreno

I limiti di scarico imposti dalle autorità dipendono dal tipo di corpo recettore e dalle restrizioni locali.

Un impianto di trattamento acque reflue di tipo chimico-fisico adotta dei sistemi di abbattimento degli inquinanti grazie a reazioni chimiche e processi fisici di separazione.

Non tutti gli inquinanti possono essere trattati con impianti chimico-fisici sia per motivi tecnici sia per motivi economici.

Il processo principale su cui si basa un impianto di trattamento chimico-fisico è la precipitazione degli inquinanti che, resi insolubili, possono essere separati dall’acqua.

I processi di precipitazione possono essere di varia natura, come ad esempio:

  • Formazione di idrossidi metallici
  • Formazione di solfuri metallici
  • Formazione di prodotti insolubili del Calcio

La precipitazione è legata al prodotto di solubilità (Kps) della sostanza in esame.

Non tutti gli inquinanti formano precipitati, come ad esempio:

  • Boro
  • Cloruri
  • Nitrati
  • Nitriti
  • Azoto ammoniacale
  • Cromo VI
  • Complessi con cianuri
  • Complessi organici

Gli inquinanti non trattabili con processi chimico-fisico devono rientrare nei limiti di scarico oppure essere segregati dal flusso principale ed essere trattati e smaltiti separatamente.

Alcuni elementi inquinanti possono essere in forma complessa e quindi non possono essere trattati senza un pretrattamento adeguato.

Gli agenti complessanti possono essere sia inorganici sia organici. Un esempio di agente complessante inorganico è il Cianuro, che deve essere distrutto prima del trattamento chimico-fisico di precipitazione; mentre gli organici generalmente vengono trattati per adsorbimento (Carbone attivo) o ossidati con specifici processi depurativi.

La precipitazione degli inquinanti forma un fango (con circa il 25% di secco) che deve essere smaltito tramite aziende specializzate.

In linea generale, un impianto di trattamento di tipo chimico fisico è costituito dalle seguenti sezioni:

  1. Pretrattamento di alcune sostanze per renderle idonee al trattamento successivo (Cromo VI, Complessi con Cianuro, Complessi organici)
  2. Precipitazione/Neutralizzazione
  3. Flocculazione
  4. Decantazione (Separazione del precipitato dall’acqua)
  5. Sezione di affinamento dell’acqua chiarificata
  6. Sezione di trattamento del fango

 

CASE STUDY

   OSSIDAZIONE CIANURO

   RIDUZIONE CROMO VI

   PRECIPITAZIONE


 
ARGOMENTI CORRELATI
Trattamento cromo VI
Trattamento cianuro
Trattamento sostanze organiche
Trattamento metalli pesanti
Essicamento fanghi
Scarico liquido zero
Controllo e ottimizzazione di processo

 



ECOTEAM SPA
Sede Legale ed Operativa
- Via del Padule 23/F - 50018 Scandicci - FIRENZE - ITALY - Tel. +39.055.73.55.51 - Fax +39.055.73.55.55.00 - info@ecoteam.it
COPYRIGHT © 2015 ECOTEAM. ALL RIGHTS RESERVED

 


NEWS

2021 News N5

Ordine per N2 evaporatori sottovuoto a ricompressione meccanica dei vapori

2021 News N4

Nuovo ordine per evaporatore raschiato a pompa di calore 3.000 l/d

2021 News N3

2021: Nuovo ordine nel settore aeronautico

2021 News N2

Consegnato evaporatore a pompa di calore raschiato ECOCR 1500. Destinazione Francia

2021 News N1

Consegnato impianto di evaporazione a pompa di calore modello ECOHP 10000

N5-2020

2020-Ott: Evaporatore a pompa di calore tipo raschiato modello ECOCR1500 destinazione Francia

2022 News N1

2022-Marzo: Nuovo Ordine da cliente internazionale (4 impianto con Ecoteam)

2022 News N2

2022-Marzo: Nuovo contratto per impianto di depurazione a scarico zero nel settore aeronautico

2022 News N3

2022-Marzo: Ecoteam approva bilancio 2021, risultato in linea con anni precedenti

2022 News N4

2022-Marzo: Evaporatore a ricompressione meccanica dei vapori, il nuovo modello da risultati eccellenti nei consumi elettrici.

Export N3

2015-Ottobre: Consegnato evaporatore ECOCV 30000 per Russia

Export N2

2015-Ottobre: Consegnata fornitura per UEA
Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI